28 gennaio 2015

Recensione: Il trono di Ghiaccio di Sarah J. Maas

Buonasera lettori,
stasera vi parlo di un romanzo che ho in lettura da più di un secolo e che mi ha fatto vivere tantissime avventure e amare i protagonisti della storia.
Un fantasy stupendo che tutti dovrebbero leggere.

Titolo: Il trono di Ghiaccio
Autore: Sarah J. Maas

Trama: Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all'inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti.
Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera.
Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano.
Ma l'amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno... A lei spetta il compito di estirpare l'oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.
Negli Stati Uniti Il Trono di ghiaccio è stato un vero e proprio fenomeno del self-publishing. Inizialmente pubblicato sul sito FictionPress, ha guadagnato un nutrito seguito di lettori fin dalla prima stesura e ora è venduto in undici paesi.


La mia recensione

Ci ho messo un mese, ma ce l'ho fatta... ho finalmente terminato il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas. Scrivere una recensione degna e pulita è stato davvero difficile, ma il risultato mi piace abbastanza e spero di avervi incuriosito perché questa saga vale la pena di essere letta, amata alla follia e gustata in inverno con una bella tazza di cioccolata calda fumante.
Io amo la serie della Maas, questo libro specialmente. Un intrico di misteri, passioni e tradimenti che con il ritmo incalzante della trama formano un romanzo leggero ma allo stesso tempo importante e armonioso.
Celaena Sardothien è l'Assassina di Adarlan, uno dei killer più famosi di tutta l'Erilea, la sua agilità non ha eguali ma in qualche modo si è ritrovata all'interno delle mura di Endovier, la prigione dove nessuno può scappare o sopravvivere per più di un anno.
Lei ci è riuscita stupendo tutti ed ora il fato sembra essere dalla sua. Il principe ereditario Dorian Havillard è in cerca di un paladino per il torneo che il padre, il re di Adarlan, ha indetto per selezionare il migliore guerriero tra un vasta scelta... e Celaena è stata scelta dal principe per le sue straordinarie doti e in più lui può offrirle qualcosa che brama da anni... la libertà.
Condotta al castello di cristallo verrà rinchiusa nei suoi appartamenti per evitare qualsiasi tipo di incidente.
Il personaggio che amo di più in assoluto è Celaena. Una cosa mi ha colpito moltissimo della protagonista: il suo modo di essere e di vivere la vita, perché a volte si comporta da perfetta assassina ed altra da ragazza ingenua che è cresciuta troppo in fretta per poter vivere la sua infanzia.
Il passato di Celaena è burrascoso e in questo volume non viene particolarmente approfondito, ma va bene altrimenti la saga sarebbe diventata noiosa.

“Tu potresti essere diversa” disse piano Elena “Tu potresti essere grande, più grande di me, di tutti noi”.Celaena aprì la bocca, ma non le uscirono le parole.Elena fece un passo verso di lei. “Tu potresti scuotere le stelle” mormorò “Tu potresti fare qualunque cosa, se solo ci provassi. E in fondo lo sai anche tu. È questo che ti spaventa più di ogni altra cosa”.



Una bellissima favola resa perfetta da ogni singolo elemento presente nel romanzo d'esordio di Sarah J. Maas che ci ha anche dimostrato che se si ha un sogno lo si può e lo si deve realizzare. Ed è anche un po' il messaggio a cui gira intorno la vicenda: basti pensare che l'autrice si è ispirata alla fiaba di Cenerentola... ed il ballo in maschera è una prova evidente.
La ragazza  dovrà spacciarsi per una lady e una ladra di gioielli e nel frattempo cercare di vincere il torneo o morire nel tentativo. Ma la vita a corte riserva sorprese  tra il torneo a cui sono stati invitati ladri, omicidi, guardie violente e fuorilegge, e strani simboli che appaiono e scompaiono all’ombra di un inquietante orologio, una principessa proveniente da un paese ribelle  e un’antica regina che porta con sé il ricordo di una magia ormai perduta, l’assassina avrà molto di cui preoccuparsi mentre il suo cuore sarà impegnato a districarsi tra i complicati sentimenti che la legano a Dorian, il principe, e Chaol, il capitano. Sarà l’amore o la morte il prezzo della sua libertà?

Un bellissimo romanzo che non dimenticherò, ormai la lista dei romanzi indimenticabili si sta allungando sempre di più  e questo in particolare ha superato ogni mia aspettativa rendendo la lettura un'avventura straordinaria.
Leggendo lo stile dell'autrice veniamo catapultati in un Erilea che non se la vede proprio bene: causa tirannia del regno di Adarlan e continue rivolte. La storia si avvolge intorno al lettore che piange, combatte e si allena con Celaena e crede in lei fino all'ultimo.
Per riuscire a diventare la paladina del re l'Assassina dovrà superare una serie di prove ad eliminazione, purtroppo non abbiamo potuto vedere Celaena al massimo delle sue prestazioni, un po' per il lungo anno ad Endovier un po' anche perchè il capitano della guardia reale Chaol le ha chiesto di non esagerare e di limitarsi al secondo posto... ma la ragazza odia perdere.
Intanto con il principe si instaura una perfetta intesa, resa unica dalla passione che i due hanno per i libri (un po' come Will e Tessa *:*) ed io ho amato ogni singolo momento che quei due passavano insieme e alla fine ci sono rimasto davvero male... molto male.
the fault in our stars the mortal instruments gif

L'assassina avrà anche un enorme aiuto da parte della prima regina si Adarlan, Elena. Un delle regine più importanti della storia dell'Erilea che indicherà a Celaena la strada per diventare la paladina del re e per annientare una forza malefica che vive nel castello.
Purtroppo la casa editrice italiana ha lasciato qualche refuso e questo rallenta la lettura del romanzo.

Consiglio: Agli amanti del fantasy
Voto:
Giudizio:
Una fiaba che merita



2 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Una delle tante serie che vorrei iniziare, ma posticipo per colpa degli arretrati!

Antonio GoodReader ha detto...

Io l'avevo in "lista d'attesa'da un annetto... ma alla fine sono stato felice della mia scelta :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...