10 ottobre 2014

Recensione: La Sabbia delle Streghe. La leggenda di Primrose di Teresa di Gaetano



Salve miei amati lettori!
Il romanzo di cui vi parlerò oggi è il primo di dodecalogia (?) ambientata in un mondo immaginario creato dalla mente di Teresa di Gaetano.
Il Gran Regno.
Il romanzo in questione è edito da Butterfly Edizioni ancora per poco dato che la scrittrice ha deciso di cambiare veste grafica ed arricchire i contenuti che, anche se già soddisfacenti le sembravano poco analizzati.
Lo letto in due ore perchè è proprio un piccolo volume, ma è un gioiello da custodire gelosamente nella propria libreria e non vedo l'ora di poter avere l'edizione nuova.
Passiamo alla Scheda Tecnica del romanzo:

Titolo: La sabbia delle streghe. La leggenda di Primrose #1
Saga: La sabbia delle streghe, fa parte della trilogia sulla principessa Primrose, composta principalmente da: 1-La leggenda di Primrose (edito e in fase di riscrittura) 2-Alla ricerca dei ricordi (edito self) e 3- Primrose (inedito per mia sfortuna)
Autrice: Teresa di Gaetano
Trama: Una ragazza in cerca della verità. Un deserto sconosciuto e un cammino nell’ignoto dove strani personaggi si alternano e conducono la fanciulla verso la giusta via del ritorno. Un compito difficile: salvare i due sovrani de La sabbia delle streghe dal terribile Ozark. Questo romanzo ci porta nei meandri magici di un mondo dove tutto è possibile, dove ogni cosa è diversa da come appare, dove non mancano colpi di scena e sorprese. Un libro questo di Teresa Di Gaetano che ci aiuta ad andare al di là delle apparenze e a scoprire risvolti inaspettati.
Pagine: 100 ca.

Una ragazza si risveglia in un deserto sconosciuto. Un ombra da lontano l'attira a se e le spiega ciò che dovrà fare per poter ritornare nel suo mondo, cosa che lei desidera profondamente e con tutta se stessa.
Un viaggio in cui tornare indietro non è ammesso, un nemico da sconfiggere e un regno da salvare.
Questo romanzo è una piccola introduzione di quella che poi sarà la vera avventura della Principessa Primrose, e con queste poche pagine, l'autrice ci prepara al secondo romanzo, dove il suo stile è nettamente più maturo e si sofferma sulle descrizioni del mondo in cui Rose vive.
I fatti s'intrecciano perfettamente tra di loro e creano un armonia narrativa che in pochi casi ho riscontrato. Ed è per questo che amo questa saga.
I libri, che sono ben dodici, si collegano tra di loro perchè tutti derivano l'uno dall'altro.

Primrose incontrerà persone nuove ed imparerà a vivere in quel mondo così diverso da lei. Amici e nemici si faranno strada nel suo cuore e tutti sembrano sapere cosa lei debba fare.

Lei saprà cosa fare? 
L'autrice non si sofferma sull'esteriorità del suo mondo, ma entra sempre più nel profondo ipotizzando perchè determinati alberi siano così. Come se lei stessa non conoscesse il mondo che ha creato! E questa non è una tecnica da tutti, io stesso non riuscirei...

Voto: 



Comunque non vedo l'ora di
 leggere il terzo romanzo della trilogia!








Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...