16 novembre 2013

Un Troisiano e il suo sogno! Intervista su "I regni di Nashira" di Licia Troisi!

Licia Troisi (Roma, 25 novembre 1980) è una scrittrice italiana, autrice di romanzi fantasy. È l'autrice delle serie ambientate nel Mondo Emerso e di altre opere conosciute, come La ragazza drago e I regni di Nashira. Una regina del fantsay italiano che ha gettato nelle mani dei lettori storie che toccano l'anima, ha da poco pubblicato il terzo atto dei regni di nashira (la mia recensione QUI) ed è per me un onore accoglierla oggi nel mio piccolo rifugio.


1) Ciao Licia benvenuta nel mio blog. Iniziamo senza indugi perchè le domanda sono un bel po'. Allora grazie per esserti presa questo impegno, so che rispondere a molti fan è difficile, non per esperienza ma lo so XD, siamo qui oggi per parlare un po' della tua nuova saga. Una saga che mischia un po' di fantascentifico col fantasy, col quale tu ci hai già fatto sognare e commuovere. Ma l'idea iniziale prevedeva un quadrilogia? E soprattuto come è nata Nashira?
 

L’idea di fare quattro libri mi è venuta in mente mentre scrivevo il primo, quindi sì, sostanzialmente è nata già come una quadrilogia. Per quel che riguarda Nashira, la prima idea mi è venuta da una discussione fatta con Sandrone Dazieri, mentore e amico, al Salone del Libro di Torino del 2010. Lui mi disse che gli sembrava un’idea interessante un posto in cui l’acqua avesse il ruolo dell’aria e viceversa, un posto in cui ci fossero “cascate d’aria”. «Ma fisicamente è possibile?» mi chiese. In effetti no, non lo è :P. Però mi diede l’idea di un posto in cui l’aria fosse scarsa. È nato tutto da lì. 

2) Questa saga è eccezionale, a persino superato il mio amato Mondo Emerso, e penso che questo ti faccia sentire completa? Credo che quando una scrittrice si sente dire che la saga con la quale ha fatto parlare di sé è stata addirittura superata si possa in un certo sento sentire fiera dei tuoi cambiamenti, sbaglio?
Ovviamente sì. Si suppone che il cammino di uno scrittore sia un’evoluzione continua e costante; io non mi sento certo arrivata come scrittrice, e se lo percepissi non ci sarebbe ragione di continuare a scrivere. Per questo mi aspetto che i miei libri siano in crescendo quanto a qualità, capacità di coinvolgere e complessità delle storie. Quando ho iniziato a scrivere Nashira sapevo che ci sarebbero stati confronti con la saga precedente, che aveva avuto successo ed era molto amata. Quindi, quando qualcuno mi dice che preferisce Nashira al Mondo Emerso sono molto contenta, vuol dire che sono riuscita a far superare anche l’affetto che si ha per la saga precedente.

3) Ora parliamo un po' dei personaggi principali, Talitha e Saiph. Io per il momento però vorrei approfondire con te il tema Saiph! Un personaggio che è stato amato moltissimo, a mio parere anche più della protagonista. Anche se devo dire che nell'ultimo libro questo povero servo è diventato il vero protagonista. Come ti sei fatta ispirare? Come è nato questo magnifico personaggio? E c'è la possibilità che nella prossima copertina appaia anche lui? 

Già per questa copertina era stata ventilata l’idea di ritrarre lui, ma, quando la cosa è stata messa ai
voti, ha vinto Talitha. Non posso dire di esserne delusa, perché trovo la copertina di Nashira 3 assolutamente favolosa, la più bella della saga. In linea di massima i miei personaggi nascono spesso a coppie, mi piace la dialettica che si instaura tra personaggio maschile e femminile. Anche Saiph è nato così, come comprimario, solo che ha iniziato ad interessarmi fin da subito. In qualche modo è inedito per il resto della mia produzione. È finita che l’ho usato per esprimere qual è il mio concetto di eroe, e in lui ho incarnato buona parte delle mie speranze e delle cose in cui credo.

*Be' allora vogliamo subito la quarta copertina con Sapih, ci va bene anche al posto della mappa... Lui deve esserci!*

4) Talitha... parliamone. Una protagonista che va un po' oltre rispetto alle altre, nell'analizzare questa eroina ho notato un grande senso di crescita, all'interno dei tre volumi ci sono varie situazioni che l'hanno stravolta, certo non che le altre eroine fossero da meno ma in un certo senso mi sento di dire che sicuramente nel terzo libro Talitha è la più matura di tutte. Tu come la pensi? Anche lei ormai ha occupato un piccolo angolo in zona-scrittura come il nostro amato Ido? 

Indubbiamente Talitha è quella che cambia di più tra tutte le mie protagoniste, più anche di Sofia
. Credo sia dovuto al fatto che parte come personaggio molto infantile; non gliene faccio una colpa, credo sia coerente con l’ambiente nel quale è cresciuta. Adesso è un individuo adulto, che ha capito più o meno quali sono i punti fissi della sua vita. Peccato che è stata messa di fronte a nuove sfide che hanno sconvolto completamente tutto ciò in cui credeva, e chi ha letto sa a cosa mi riferisco…Comunque, nel cuore dei lettori non so, ma nel mio è ancora lontana da Ido, come del resto lo sono tutti i miei personaggi, fatta eccezione per Saiph. Devo dire che Saiph, nel mio personale gradimento, è subito sotto.

5) Ora voglio chiarirmi un po' le idee, perchè io vedendo un po' di interviste in giro mi sembra di aver capito che tu e Paolo state preparando qualcosa su Nashira. Forse mi sbaglio, ma a confondermi di più le idee è l'immagine che hai come sfondo nella zona Libri del tuo sito... Non puoi capire che sbattimento nel cercarla su google. 
 


Ahahahahahah :D. No, quell’immagine fa parte di una serie di disegni che erano stati fatti quando è stato presentato il primo libro di Nashira. In particolare era un’ipotesi di copertina poi scartata. Comunque al momento non c’è niente in ballo su Nashira; Paolo è impegnato su altri progetti, per cui nisba.

6) Sono sempre più convinto che per i prossimi Lucca Comics farò il cosplay di Saiph... Qualche consiglio? 

Oddio…non saprei…ho Saiph abbastanza chiaro in testa, ma non saprei esattamente cosa consigliarti, se non forse ispirarti a qualche altro personaggio maschile del Mondo Emerso già disegnato da Paolo, per seguire un po’ quella falsariga lì. Devo dire che con gli anni il modo che ha Paolo di disegnare i miei personaggi mi ha influenzata, e ha modificato la percezione che ho di loro. Ormai li vedo un po’ tutti disegnati da lui…


 7) Domanda finale... 
E' lecito sapere se tra Melkise e Talitha ci sarà qualcosa... No scherzo
la domanda è un'altra. Nel terzo libro i sentimenti iniziano piano piano ad essere più netti ed incisivi... L'amore, la fiducia e i legami che la protagonista ha con una serie di persone, sono sempre più evidenti. Ed allora ti chiedo, anzi ti supplico di rispondere di No! Qualcuno morirà nel quarto... 
 

Eh, è un po’ presto per dirlo…ho in testa la trama generale di tutta la saga fin da quando ho iniziato a scrivere il primo libro, ma mi mancano i particolari, che metto a punto solo quando si tratta di scrivere il tomo in questione. Tra questi particolari ci sono le morti. Ho un paio di idee in mente, ma non so se concretizzeranno. Alcune di queste, però, sono abbastanza…sconvolgenti, via, diciamo così :P

 

 
****
Ed io la ringrazio ancora per il tempo che ci ha dedicato,
 e voi avete letto qualcosa di suo? Fatevi sentire...

6 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Complimenti per l'intervista, deve essere stato molto emozionante.

Paola TheDreamer ha detto...

Bellissima intervista!
Io sono ancora alla saga del Mondo Emerso XD

Cristina Cumbo ha detto...

Io ho letto ogni cosa scritta dalla penna della grande Licia. Mi manca solo il terzo dei Regni di Nashira, ma mi sto riservando un attimo di pace per gustarmelo come si deve.
Tra i personaggi, diciamo che Talitha per me viene sempre seconda a Nihal. La Mezz'Elfo mi è proprio entrata nel cuore come eroina, sarà forse per la somiglianza con il mio carattere.
Bella l'intervista e a Licia voglio dire continua così!

calmood ha detto...

Oh, io ho certamente letto qualcosa di suo :) a intervalli regolari, e in anni in cui non usavo la Rete per cercare informazioni, tutta la bibliografia del Mondo Emerso. L'ho trovata Orribile. Dimenticabile. Non mi ha lasciato niente, se non una riflessione amara: Licia Troisi è "la scrittrice Italiana di fantasy più venduta al mondo"...e noi ci facciamo conoscere all'estero con _questa roba_; belin, siam messi proprio bene....
Lo stesso dicasi per Nashira 1. Sciatto. Inutile. Pieno di buchi di trama e incongruenze.
Con il due, ho trovato finalmente il salto che andavo cercando nella produzione dell'autrice: un romanzo sufficiente, a tratti un buon romanzo, perché non è incoerente come il rpedecessore, perché i personaggi hanno uno spessore, perché la vicenda è quantomeno originale (ma gli spunti di originalità c'erano già nel primo, soltanto che lì venivano brutalizzati). Io personalmente lo riterrei un buon esordio, con tutte le sue imperfezioni :) se non fosse il sedicesimo (ho sbagliato il conto?) titolo che pubblica...

Nashira 3 non l'ho ancora comprato, ma credo proprio che lo farò...e in merito dirò la mia, se è gradito a qualcuno. Se non lo è, pazienza :)

Antonio GoodReader ha detto...

Ognuno ha il proprio parere ;) sono contento del messaggio comunque :)

Vanessa ha detto...

Wow :D Adoro Licia Troisi, ho seguito tutte le sue serie e le mie preferite sono Le cronache del Mondo Emerso e La ragazza drago :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...